A-WAY Impulsi Urbani a Loreggia (PD)

Fotopiano Loreggia A4

A WAY è un evento che ha portato a Cittadella tre giovani studi di progettazione particolarmente attivi sia a livello nazionale che internazionale, due italiani BAM! di Torino e Associazione Campomarzio di Trento e uno straniero, Superuse Studios di Rotterdam, oltre alla stessa Architettando, che si sono confrontati realizzando architetture/installazioni temporanee rivitalizzando con dei gesti liberi e giocosi degli infraspazi.

L’interesse suscitato dalla manifestazione ha permesso di renderla itinerante, la prima tappa sarà infatti il grande spazio verde di prato Wollemborg a Loreggia dove le installazioni rimarranno per il mese di luglio.

A WAY si focalizza su aree marginali, senza un proprio carattere: gli infraspazi, perché l’architettura possa dare loro un significato, un motivo perché vengano vissute e collegate alla città.
Sono i luoghi della possibilità, un terreno fertile per rimetterci in gioco come architetti.
Le architetture, realizzate con la sfida di un budget ridotto, sono state pensate per essere fruite dalle persone e per diventare sede di eventi e performances volti a stabilire una nuova relazione tra lo spazio vissuto quotidianamente e gli abitanti.

Il 31 Luglio gli allestimenti diventeranno sede di performances artistiche che li faranno vivere coinvolgendo la cittadinanza

Agli eventi parteciperanno Paolo Zanarella, il pianista fuori posto e i gruppi teatrali Berretto a sonagli e Gesti per niente.

Le opere che saranno visibili a Loreggia sono:

 “marederba”, prato Wollemborg
realizzata da: Architettando/Cittadella 

“Casa Sessanta” prato Wollemborg
realizzata da: Superuse Studios/Rotterdam